Analisi comparata di due ontologie in ambito biomedico: "Snomed Ct" e "Rome"

Il problema della condivisione della conoscenza è sempre stato, nella storia dell'uomo, di fondamentale importanza per lo sviluppo della società. Tale problema al giorno d'oggi è ancora più visibile nel settore sanitario, il quale è aitto da un problema di comunicazione: clinici e organizzazioni utilizzano spesso diversi termini clinici che signicano la stessa cosa (ad esempio infarto del miocardio e infarto miocardico). Perciò ogni qualvolta si presenti la necessità di inserire i dati medici in diversi database, sorgono inevitabili problemi di integrazione che andrebbero risolti caso per caso.
Una prima soluzione a tale problema potrebbe essere l'adozione di un sistema di codici accettato e vericato a livello internazionale, una sorta di "grande vocabolario" a cui tutti possano fare riferimento e che permetta lo scambio di informazioni indipendentemente dalla lingua in cui le informazioni stesse sono originariamente espresse. Un codice standardizzato della medicina è stato paragonato alla necessità di unità di misura omogenee per le scienze siche.
In realtà questo risolve solo in parte il problema: vi è la necessità di rappresentare tali informazioni in modo che siano comprensibili e processabili anche dalle macchine, passando dunque dalla descrizione dei dati a quella della conoscenza. Servono quindi le ontologie. In questo capitolo verranno introdotte le nozioni fondamentali di argomenti quali le ontologie, OWL e le logiche descrittive, utili per la comprensione dei prossimi capitoli.

Corso di Laurea: 
Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica e dell'Automazione
Anno Accademico: 
2010
Tesista
Tesista: 
Marta Gentile
Relatore
Relatore: 
Prof. Aldo Franco Dragoni
Email: 
Correlatore
Correlatore: 
Mauro Mazzieri